Maschere Grebo

Le maschere dei Grebo rappresentano la sede di spiriti invisibili residenti nella foresta. Si presentano di due tipi: il primo tende al naturalismo, mentre il secondo è più geometrico. Tutte le maschere presentano la tipica soluzione adottata dagli artisti africani, e codificata nella tradizione figurativa dei Grebo, ovvero tratti semplici ma forti e linee stilizzate ed armoniche (come la rappresentazione degli occhi, che vengono figurati con rilievi cilindrici anzichè con fori). L’arte dei Grebo influenzò Picasso in diverse sue opere.

Maschera cerimoniale Grebo

Maschera cerimoniale Grebo, con evidenti segni di usura, i quali aggiungono valore e fascino all’essenzialità propria del disegno cubistico. Essa si contraddistingue per la sua disarmante semplicità. Si tratta di una tavola dai contorni frastagliati. Sulla superficie si stagliano i rilievi del naso lungo ed affilato, nonché i numerosi occhi cilindrici e la tradizionale bocca rettangolare.

Maschera cerimoniale Grebo

Maschera da danza con becco Grebo

Maschera da danza con becco Grebo. Questa maschera Grebo è sormontata da un’alta e piatta fronte, decorata con motivi circolari. Altresì circolari sono gli occhi aggettanti. Risalta, inoltre, il naso a becco, al di sotto del quale c’è una barba intrecciata decorativa. Nel complesso, il manufatto è un’affascinante composizione cubistica. Segni di usura testimoniano la sua originalità.

Maschera da danza con becco Grebo

Maschera Grebo da guerra

Questo astratta e piatta maschera lignea appartiene al gruppo etnico Grebo. Essa è formata da una tavola dal naso allungato, che in questo caso assomiglia ad un lungo becco; inoltre, sono presenti i caratteristici occhi tubolari. Questo tipo di opera d’arte appariva durante i rituali riservati agli iniziati maschi ed in alcune  occasioni di festa, quando tutta la popolazione era in grado di vederle. Queste maschere da guerra erano utilizzate principalmente per terrorizzare i nemici durante i  combattimento ed ai funerali dei guerrieri.

Maschera Grebo da guerra

Straordinaria maschera da danza tribale Grebo

Essa si impone per la sua semplicità disarmante: una tavola dai contorni sagomati su cui si stagliano i rilievi del naso lunghissimo e affilato, degli occhi cilindrici e della bocca rettangolare. In questa semplicità, vi è così tanta eleganza nella linea di contorno, così tanta sensibilità nella lieve modulazione e nella distribuzione dei volumi che emergono imperiosi dalla piatta superficie. Questa è una delle maschere che sicuramente fu fonte di ispirazione per Pablo Picasso.

Straordinaria maschera da danza tribale Grebo